Vi diamo il benvenuto su questa pagina, dove potrete trovare ipotesi di lavoro che ci permetteranno di restare in contatto con i bambini. Nel particolare momento che siamo chiamati a vivere, abbiamo valutato molto importante mantenere un contatto tra la Scuola e i bambini, nonché tutti voi, così come raccomandato nella nota del Miur dell’8 marzo us.: “…va, infatti, rilevato come i nostri bambini e bambine patiscano abitudini di vita stravolte e l’assenza della dimensione comunitaria e relazionale del gruppo classe. Anche le più semplici forme di contatto sono da raccomandare vivamente”. Naturalmente nessuno di voi deve sentirsi obbligato a seguirci se non lo ritiene utile per i propri figli, poiché le nostre sono, appunto, proposte. Per una maggior efficacia del rimandare i bimbi alla vita scolastica, proponiamo i progetti che avremmo vissuto insieme, in forma riadattata, benché consapevoli della mancanza del centro della nostra proposta ovvero l’esperienza condivisa con l’insegnante e i compagni. Questa volta ci siete voi genitori! Quale migliore opportunità per accompagnarli in un percorso di apprendimento attraverso cose semplici, seguire i loro ragionamenti, le loro riflessioni e le brillanti scoperte che fanno?
Allora mi raccomando, non perdetevi il sorrriso che nasce e gli occhietti che osservano come a Scuola quando facciamo loro una sorpresa, guidate le manine che lavorano operose e non mancate di rispondere alle domande curiose!
Insomma, questo è un periodo importante per le famiglie, per vivere un tempo positivo insieme. La Scuola, anche in questa circostanza, può solo supportare il vostro compito educativo, senza mai sostituirsi a voi. Sperando di esservi di aiuto, vi auguriamo BUON LAVORO!
Sara Bacchetta