Ogni proposta didattica concreta origina dal nostro specifico modo di considerare l’educazione. Il percorso che offriamo mira innanzitutto a suscitare nei piccoli alunni un interesse vivo e personale per la realtà, in tutti i suoi aspetti particolari e nel suo significato totale. Il nostro progetto educativo si realizza declinando nell’attività didattica quotidiana la certezza che tutto è creato e che la realtà che è data è una possibilità infinita di scoperta, nonché la consapevolezza che la persona conosce sé stessa e la realtà attraverso l’azione e l’esperienza: il vero nucleo di un’ipotesi educativa positiva è che il mondo è dato e di cui posso farne esperienza.

Ciascun anno scolastico viene scelto un tema di fondo dal quale partire, dal punto di vista dell’azione comunicativa ai nostri bambini e della struttura che ci introduce bimestralmente a scoprire la realtà. In questo modo cerchiamo di:

  • Stimolare la curiosità nei confronti della realtà come dono di Dio
  • aiutare i piccoli alunni a rendersi conto della propria “sete di conoscenza” e a cogliere i nessi fra i vari accadimenti naturali, emotivi, relazionali e le diverse proposte che la comunità educante effettua
  • condurre i bambini a scorgere la presenza concreta di Dio Padre, Figlio e Spirito Santo e di Maria attraverso la lettura dei fatti quotidiani e dei “segni” e dello svolgersi dell’anno liturgico
  • avvicinarsi alle arti e ai linguaggi espressivi, nonché alla lingua inglese
  • aumentare la consapevolezza di sé e della propria corporeità
  • avvicinare i bambini al mondo degli adulti
  • far acquisire senso civico

Il piccolo esploratore Giovanni

Anno scolastico 2018-19

Il progetto, intitolato “Il piccolo esploratore Giovanni alla scoperta del passato, del presente e del futuro” parte dal desiderio di affrontare in maniera più specifica alcuni aspetti legati al concetto del tempo, poiché generalmente i bambini sono immersi esclusivamente nell’immediatezza del presente e non hanno ancora maturato un corretto e solido rapporto tra passato, presente e futuro.

Con questo progetto si vuole strutturare un intervento didattico volto a definire maggiormente gli apprendimenti fondamentali per la consapevolezza di sé e del contesto nel quale ci si trova, accompagnando il bambino a essere protagonista del proprio tempo e non un soggetto passivo, sebbene l’affidamento del bambino all’adulto di riferimento per tutto ciò che lo riguarda sia commovente.

 

 

      Un salato inverno                   

Progetto annuale

L’haloterapia è un metodo non invasivo che prevede, attraverso la semplice permanenza in una cabina con sale, l’inalazione di aerosol salini a secco e il contatto con la pelle con effetti benefici in molte malattie, come raffreddore e tosse, delle quali i bimbi sono spesso affetti durante il periodo scolastico invernale.

Dal punto di vista educativo – didattico: l’elemento naturale “sale” s’inserisce nel percorso didattico, posto in continuità con il nostro specifico metodo che prevede l’esperienza diretta e di contatto con la realtà e i materiali e le loro caratteristiche specifiche. Il bambino sarà stimolato a esplorare l’elemento in questione attraverso l’utilizzo di tutti i suoi organi sensoriali in un ambiente speciale. Parallelamente l’esperienza percettiva sarà ripresa ed elaborata attraverso attività in sezione di sperimentazione di linguaggi espressivi diversi.

In collaborazione con Clinica del sale Arona

 

          Acquaticità                         

Progetto annuale

Acquaticità è l’abilità istintiva che ogni piccolissimo bambino ha di vivere l’acqua, di immergersi senza paura e riscoprendo, come d’incanto, movimenti fluidi e perfetti.

L’obiettivo del corso non è insegnare ai bimbi a nuotare ma favorire che questo processo avvenga spontaneamente attraverso un percorso educativo.

In collaborazione con Acqua Club Meina